INFO per la settima edizione 2019

 

A TUTTE LE SCUOLE DELLA PROVINCIA DI PRATO

Cari Dirigenti scolastici e cari Insegnanti

la settima edizione del festival della lettura per bambini e ragazzi under 18 si svolgerà nei sette comuni della Provincia di Prato durante i mesi di gennaio, febbraio, marzo, aprile e maggio e che avrà i suoi giorni centrali il 12, 13 e 14 aprile 2019.

Stiamo progettando un programma con oltre 140 appuntamenti di cui la metà rivolti alle scuole e l’altra metà rivolti al pubblico. Il progetto prevede appuntamenti con scrittori, illustratori, artisti, narratori e musicisti che esploreranno il tema della settima edizione che sarà: Libri senza barriere – L’accessibilità del libro e della lettura

“Una volta i libri erano di solo testo, con qualche illustrazione in bianco e nero, e la comunicazione avveniva solo attraverso la letteratura; anche le poche illustrazioni non erano progettate per completare la comunicazione verbale, ma solo come ornamento aggiunto. Il libro non era considerato come oggetto comunicante in sé, ma come supporto per la letteratura. Oggi invece si è finalmente scoperto che l’immagine comunica, anche il colore, le forme, il tipo di carta o cartone, la grandezza dei caratteri tipografici o la forma stessa delle lettere, e comunica anche tutta la tecnologia editoriale e cioè le fustellature, gli spessori, la rilegatura…

 Oggi siamo finalmente nella “comunicazione visiva” e non solo visiva ma anche tattile, termica, plurisensoriale. È evidente che un bambino di fronte a un libro che gli occupa uno solo dei suoi recettori sensoriali, sia meno interessato che di fronte a un libro da toccare, manipolare, guardare, trasformare, e anche leggere quanto basta per completare l’informazione globale. 


(Bruno Munari tratto dal Blog Topipittori.it – Articolo “Imparare a pensare con le mani” di Loredana Farina)

Le parole di Munari definiscono perfettamente l’idea che sta alla base dei libri accessibili e dei progetti di accessibilità alla lettura. Come tutte le esperienze che riguardano i progetti di inclusione relativi alla disabilità, che nascono da bisogni specifici per poi rivelarsi risposte di qualità per tutti, anche i libri accessibili, ormai, sono strumenti utilizzati nei modi più differenti per favorire un approccio positivo alla lettura.                 Il libro non è un oggetto statico ma prende vita ogni volta che qualcuno lo afferra e ne sfoglia le pagine. Non esiste, infatti, un solo lettore, ci sono i lettori, ognuno con le proprie caratteristiche e specificità, desideri e bisogni. Per questo la struttura fisica del libro – la sua forma, lo spessore della carta, la grandezza del font, il tipo di scrittura, la sensorialità dei materiali – può modificarsi e adattarsi alle diverse esigenze dei lettori.

Ecco allora che l’edizione 2019 del Festival permetterà di mettere al centro la relazione diretta con l’oggetto libro in tutte le sue sfaccettature con l’obiettivo di rompere quelle barriere che spesso ci impediscono una relazione di qualità con la lettura e il mondo delle storie.

Ognuno, infatti, si relaziona al libro, alle parole, alle storie, alla lettura in generale in modo personale e unico sia per quanto riguarda la scelta del tema che per il modo e il ritmo della lettura stessa.

Queste specificità vanno rispettate e valorizzate!

Allo stesso tempo, però, è possibile avventurarsi insieme al lettore alla scoperta di altri temi, altri contenuti, altri modi di leggere per aiutarlo ad ampliare il proprio orizzonte e scoprire che scegliendo il binario 9 e ¾, percorrendo il sentiero di mattoni dorati oppure passando attraverso un comunissimo armadio è possibile scoprire un bellissimo giardino segreto di cui, fino a quel momento, non conoscevamo l’esistenza.

Seguono alcune note utili per comprendere come si svolgerà il progetto, che prevede:

1) Concorso:

Libri senza barriere – L’accessibilità del libro e della lettura

Un Prato di libri, settima edizione del Festival della Lettura nella provincia di Prato

12, 13 e 14 Aprile 2019

Anteprima dai primi mesi del 2019

Motivazioni e obiettivi del progetto

L’idea di una Festa della Lettura per bambini e ragazzi è nata, quasi per caso, dalle esperienze vissute dall’Associazione Il Geranio Onlus insieme all’Unità Funzionale Infanzia e Adolescenza dell’USL 4 di Prato e poi condivise con numerose scuole del territorio pratese.

Crediamo che una Festa della Lettura possa essere uno stimolo vincente per avvicinare i nostri bambini e ragazzi al mondo straordinario dei libri, un mondo che non conosce barriere né diversità, un mondo che insegna a sognare e vince ogni noia.

Tenendo come indicazione la frase di Bruno Munari “Complicare è facile, semplificare è difficile. Per complicare basta aggiungere, tutto quello che si vuole: colori, forme, azioni, decorazioni, personaggi, ambienti pieni di cose. Tutti sono capaci di complicare. Pochi sono capaci di semplificare”

realizza ex novo o trasforma un libro esistente in un progetto di libro accessibile (a titolo di esempio: libro tattile, libro in simboli, libro sonoro, libro multisensoriale, libro d’arte…) valorizzando l’aspetto della costruzione artigianale del libro, valorizzando la sua forma come oggetto capace di incuriosire e facilitare la fruizione ma anche l’estetica come valorizzazione del contenuto.

Nell’ambito di questo evento si chiede di partecipare in due modi:

1 – sezione studenti

2 – sezione insegnanti: presentazione del proprio progetto di lettura e creazione degli elaborati attraverso una breve documentazione

Sviluppo del progetto

Il concorso è aperto a tutti gli insegnanti e a tutti gli studenti della scuola del Nido, Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado e Secondaria di secondo grado  Under 18 e la partecipazione potrà essere in forma singola o di classe. Ogni elaborato dovrà riportare sul retro il titolo dell’opera, nome, cognome, classe e scuola dell’autore. Gli elaborati vincitori verranno utilizzati e riprodotti su materiale informativo e promozionale e su pubblicazioni editoriali e multimediali.

Proprietà e diritti

I vincitori del concorso cedono ogni diritto sui propri elaborati.

Tutte le opere saranno esposte in una mostra organizzata per l’occasione di “un Prato di libri” settima edizione 2019.

Tempi del progetto

I lavori selezionati dovranno pervenire entro e non oltre giovedì 14 febbraio 2019 alla sede dell’associazione Il Geranio Onlus, via Cantagallo 262/3, Prato, tel 335.5283717 e 0574462325

I vincitori delle due sezioni verranno premiati sabato 13 aprile e domenica 14 aprile 2019.

Per informazioni

Associazione Il Geranio Onlus

via Cantagallo 262/3- Prato – tel. 335.5283717 /0574462325

unpratodilibri@gmail.com

www.unpratodilibri.com

2) Tre workshop preparatori:

Offriamo 3 incontri di formazione rivolti a insegnanti, educatori e operatori in generale attraverso i quali approfondire il tema del festival e acquisire competenze utili all’attività didattica e laboratoriale

Sabato 29 settembre

La Baracca di Monza “Metodo Unico per Nuova Arte da Realizzare Insieme”

Ore10/13 e 14/17

Sala Conferenze “Riccardo Berti” della Biblioteca Lazzerini in via Puccetti 3 a Prato

Sabato 13 ottobre

Riccardo Farinelli “Rigore e idea di libertà in Bruno Munari”

Ore10/13 e 14/17

Open Space di Officina Giovani in piazza dei Macelli 4 a Prato

Sabato 10 novembre

Sara Corsini e Silvia Sasso “Dall’apprendimento tattile, agli albi illustrati”

Ore10/13 e 14/17

Museo del Tessuto in via Puccetti 3 a Prato

Chiediamo un contributo per ogni workshop che verrà utilizzato per sostenere i progetti di integrazione dei bambini e ragazzi con disabilità supportati da Il Geranio Onlus e verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

INFO e iscrizioni:

3355283717

unpratodilibri@gmail.com

Schermata 2018-11-04 alle 19.09.44

 

3) Incontri e laboratori nelle scuole con scrittori…scrittrici…

ABBIAMO AD OGGI LA DISPONIBILITÀ DEI SEGUENTI SCRITTORI:

1.Geena Forrest per la scuola dell’infanzia e primaria

2.Stefano Bordiglioni per la scuola dell’infanzia e primaria

3.Luigi Ballerini per la scuola secondaria di primo e secondo grado

4.Anna Sarfatti per la scuola primaria

5.Roberto Parmeggiani per la scuola primaria e secondaria di primo grado e secondo grado

6.Erminia Dell’Oro per la scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado

7.Gigliola Alvisi per la scuola primaria e secondaria di primo grado

8.Claudio Imprudente per la scuola secondaria di primo grado e secondo grado

9.Massimiliano Maiucchi per la scuola dell’infanzia e primo ciclo della scuola primaria

10.Andrea Valente per la scuola primaria e secondaria di primo grado

11.Andrea Bouchard per il secondo ciclo primaria e secondaria di primo grado

12.Guido Quarzo per la scuola  dell’infanzia, 5 anni, primaria e secondaria di primo grado

13.Teresa Porcella per la scuola dell’infanzia e primaria

14.David Ceccarelli per la scuola primaria e secondaria di primo grado

15.Patrizia Ceccarelli per la scuola primaria

16.Gabriele Clima per il secondo ciclo primaria e secondaria di primo e secondo grado

17.Carlo Scataglini per la scuola primaria e secondaria di primo grado

MODALITÁ DI PARTECIPAZIONE

Per poter avere un incontro nelle scuole è necessario prenotare dal 28 settembre al 28 ottobre 2018 compilando il modulo che troverete nel nostro sito in alto nel menù

  • La partecipazione agli incontri e laboratori è interamente gratuita e si suggerisce, se possibile, che ogni partecipante abbia una copia di un libro della scrittrice o scrittore che incontrerà.
  • La partecipazione sarà confermata da una mail di risposta.
  • Le iscrizioni verranno accolte in base al loro ordine di arrivo, fino al completamento dei posti disponibili. Ciascun incontro o laboratorio è riservato ad un numero limitato di classi, concordato con gli scrittori, e gli esperti lettori.
  • La cancellazione o la modifica di un evento per indisponibilità degli scrittori o esperti, non imputabile all’organizzazione, verrà comunicata tempestivamente. Si farà il possibile per proporre un’alternativa concordata con gli insegnanti.

RICHIESTA PRENOTAZIONE

dal 28 settembre al 28 ottobre 2018 compilando la scheda che trovate in alto nel menù in questo sito e per ogni informazione chiamate 3355283717 oppure 0574462325

4) Nell’ambito del Festival saranno organizzati anche spettacoli, incontri…work-in-progress…

– spettacolo Pinocchio con Gek Tessaro e Giorgio Scaramuzzino

– spettacolo Dall’altra parte di Giusi Quarenghi con Scarlattine Teatro

– spettacolo con la Compagnia dei ragazzi della Scuola secondaria di primo grado Don   Bosco

-incontro con Claudio Imprudente

-Incontro con scrittore ospite presso il teatro politeama…speriamooo Pennac!!!

-……..!!!?!!!..!

5) I manufatti del Concorso dei bambini/delle bambine e dei ragazzi/delle ragazze saranno esposti in una mostra

6) Si prevede di allestire la T A N A di un Prato di libri

(in attesa di conferma) dove si alterneranno incontri, laboratori, narrazioni, letture ad alta voce.

7) LIBRERIA del Festival “un Prato di libri”

verrà allestita la seconda edizione del Salone del libro in un Prato di libri 2019

8) Notti Bianche 26841546_1646210282124892_2499555363435720288_o

UDITE UDITE…
è uscito il calendario delle NOTTI BIANCHE…
potete iscrivere bambini e ragazzi dagli 8 agli 11 anni
compilando il modulo che trovate nel menù di
www.unpratodilibri.com
cliccando su “richiesta iscrizione notte bianca”

Per le notti bianche con Sergio Guastini le iscrizioni sono iniziate venerdì 16 novembre 2018 ad eccezione di quella presso il MUMAT di VERNIO la cui iscrizione  inizierà il 27 dicembre 2018.

••••••••••••••

1 dicembre presso Provincia di PRATO

16 febbraio presso Biblioteca di POGGIO a CAIANO

23 febbraio presso il Centro Giovani di MONTEMURLO

2 marzo presso il Centro Visite di CANTAGALLO

16 marzo presso il Museo Mumat di VERNIO

30 marzo presso il Salone Consiliare di CARMIGNANO

6 aprile presso il Museo del Tessuto o Museo Pecci di PRATO (in attesa di conferma della location)

17 aprile NOTTEBIANCATEEN per i ragazzi dalla terza media alla quinta superiore presso Officina Giovani di PRATO

8 giugno presso il Museo Materia di COLLE

Sergio Guastini è il più famoso Raccontalibri italiano, capace di trasmettere ai bambini, ragazzi e genitori la passione e l’amore per i libri. Ha un talento naturale, quello di vestire i panni di bambino e ragazzo, scendere e salire alla loro altezza, guardare con i loro occhi, entrare nel loro mondo che possiede ancora quella magia che mescola così bene fantasia a realtà, al punto da non sapere più dove finisce l’una e inizia l’altra. Il suo desiderio è quello di diffondere il più possibile il virus della lettura, lo fa ovunque vi sia la possibilità di leggere insieme ad un bambino.

9) AAA CERCASI VOLONTARI: “Vuoi diventare VOLONTARIO di un Prato di libri?”

Se vuoi fare un’esperienza indimenticabile, di socialità e servizio, di allegria e sentirti protagonista, VIENI CON NOI, insieme aiuteremo il festival a diventare “Grande”. Fai anche TU un’esperienza da VOLONTARIO, vivendo il festival dal suo interno, partecipando alle fasi organizzative, assistendo nei laboratori, accompagnando gli autori, informando i partecipanti….

Scrivi una mail a unpratodilibri@gmail.com per dare la tua disponibilità

 10) Pianta un bulbo…nasce un libro 2019…

Per un Prato di libri 2019 abbiamo pensato di iniziare…in una maniera straordinaria!

Abbiamo invitatato Fuad Aziz, artista e illustratore di numerosi libri per l’infanzia per un incontro e laboratorio artistico che si svolgerà sabato 24 novembre presso il Museo del Tessuto in via Puccetti 3 a Prato, dalle ore 10 alle ore 12.

Alla fine del laboratorio i quaranta bambini che parteciperanno, previa iscrizione scrivendo una mail a unpratodilibri@gmail.com, ritireranno un sacchettino di bulbi che porteranno nella propria scuola per essere piantumati.

Per partecipare al concorso dei bulbi si chiede di raccontare l’avventura della piantumazione…attesa e fioritura dei narcisi…in un libro tattile che ogni bambino potrà creare in forma singola o di gruppo.

In ogni libro tattile potrete illustrare, commentare, scrivere tutto quello che vi ha ispirato “Pianta un bulbo…nasce un libro…”

Ogni libro tattile dovrà riportare nome, cognome, classe e scuola dell’autore e dovranno essere inviati entro il 29 marzo a:

“un Prato di libri” c/o ufficio Scuola del Comune di Vernio, piazza del Comune, 20 • 59024 Vernio

Tutti i libri tattili verranno esposti in una mostra e una giuria selezionerà i migliori che saranno premiati sabato 13 e domenica 14 aprile

…buona piantumazione!!!

Schermata 2018-11-04 alle 19.10.04

“un Prato di libri”

è organizzato dall’Associazione Il Geranio Onlus con il contributo ed il sostegno:

Regione Toscana SDS Provincia di Prato Comune di Prato Comune di Vernio Comune di Cantagallo Comune di Vaiano Comune di Montemurlo Comune di Poggio a Caiano Comune di Carmignano Fondazione Cassa Risparmio di Prato Fondazione Casa Pia dei Ceppi Onlus – Palazzo Datini Museo del Tessuto Ufficio Scolastico Territoriale di Prato Misericordia di Prato Vigili del Fuoco di Prato Fondazione Museo e Centro di documentazione della Deportazione e Resistenza di Figline Publiacqua Estra energie Nati per leggere Spes Docet Gruppo Colle Cap autolinee pratesi Associazione Piccino Picciò Onlus Associazione Orizzonte Autismo Onlus Associazione Progetto Futuro Onlus Associazione Comunità Emmaus Prato Onlus Associazione AID sezione di Prato Cooperativa Sociale Kepos Onlus Gruppo Genitori del Giovannini Parco Avventura Boscotondo Gruppi Scout Agesci Commercianti della Provincia di Prato Centro Documentazione Handicap di Bologna Cooperativa Accaparlante

 

presentazione edizione 2019

A TUTTE LE SCUOLE DELLA PROVINCIA DI PRATO

 

Cari Dirigenti scolastici e cari Insegnanti,

Vi invitiamo alla presentazione di “un Prato di libri 2019” che si terrà giovedì 20 settembre alle ore 17.00 presso la Sala Conferenze “Riccardo Berti” della Biblioteca Lazzerini in via Puccetti 3 a Prato.

 

La settima edizione del festival della lettura per bambini e ragazzi under 18 si svolgerà nei sette comuni della Provincia di Prato durante i mesi di gennaio, febbraio, marzo, aprile e maggio e che avrà i suoi giorni centrali il 12, 13 e 14 aprile 2019.

 

Stiamo progettando un programma con oltre 140 appuntamenti di cui la metà rivolti alle scuole e l’altra metà rivolti al pubblico. Il progetto prevede appuntamenti con scrittori, illustratori, artisti, narratori e musicisti che esploreranno il tema della settima edizione che sarà: Libri senza barriere – L’accessibilità del libro e della lettura

 

“Una volta i libri erano di solo testo, con qualche illustrazione in bianco e nero, e la comunicazione avveniva solo attraverso la letteratura; anche le poche illustrazioni non erano progettate per completare la comunicazione verbale, ma solo come ornamento aggiunto. Il libro non era considerato come oggetto comunicante in sé, ma come supporto per la letteratura. Oggi invece si è finalmente scoperto che l’immagine comunica, anche il colore, le forme, il tipo di carta o cartone, la grandezza dei caratteri tipografici o la forma stessa delle lettere, e comunica anche tutta la tecnologia editoriale e cioè le fustellature, gli spessori, la rilegatura…

 

Oggi siamo finalmente nella “comunicazione visiva” e non solo visiva ma anche tattile, termica, plurisensoriale. È evidente che un bambino di fronte a un libro che gli occupa uno solo dei suoi recettori sensoriali, sia meno interessato che di fronte a un libro da toccare, manipolare, guardare, trasformare, e anche leggere quanto basta per completare l’informazione globale. 


(Bruno Munari tratto dal Blog Topipittori.it – Articolo “Imparare a pensare con le mani” di Loredana Farina)

 

Le parole di Munari definiscono perfettamente l’idea che sta alla base dei libri accessibili e dei progetti di accessibilità alla lettura. Come tutte le esperienze che riguardano i progetti di inclusione relativi alla disabilità, che nascono da bisogni specifici per poi rivelarsi risposte di qualità per tutti, anche i libri accessibili, ormai, sono strumenti utilizzati nei modi più differenti per favorire un approccio positivo alla lettura.

Il libro non è un oggetto statico ma prende vita ogni volta che qualcuno lo afferra e ne sfoglia le pagine. Non esiste, infatti, un solo lettore, ci sono i lettori, ognuno con le proprie caratteristiche e specificità, desideri e bisogni. Per questo la struttura fisica del libro – la sua forma, lo spessore della carta, la grandezza del font, il tipo di scrittura, la sensorialità dei materiali – può modificarsi e adattarsi alle diverse esigenze dei lettori.

 

 

 

 

Ecco allora che l’edizione 2019 del Festival permetterà di mettere al centro la relazione diretta con l’oggetto libro in tutte le sue sfaccettature con l’obiettivo di rompere quelle barriere che spesso ci impediscono una relazione di qualità con la lettura e il mondo delle storie.

Ognuno, infatti, si relaziona al libro, alle parole, alle storie, alla lettura in generale in modo personale e unico sia per quanto riguarda la scelta del tema che per il modo e il ritmo della lettura stessa.

Queste specificità vanno rispettate e valorizzate!

Allo stesso tempo, però, è possibile avventurarsi insieme al lettore alla scoperta di altri temi, altri contenuti, altri modi di leggere per aiutarlo ad ampliare il proprio orizzonte e scoprire che scegliendo il binario 9 e ¾, percorrendo il sentiero di mattoni dorati oppure passando attraverso un comunissimo armadio è possibile scoprire un bellissimo giardino segreto di cui, fino a quel momento, non conoscevamo l’esistenza.

 

Concorso:

Tenendo come indicazione la frase di Bruno Munari “Complicare è facile, semplificare è difficile. Per complicare basta aggiungere, tutto quello che si vuole: colori, forme, azioni, decorazioni, personaggi, ambienti pieni di cose. Tutti sono capaci di complicare. Pochi sono capaci di semplificare”

realizza ex novo o trasforma un libro esistente in un progetto di libro accessibile (a titolo di esempio: libro tattile, libro in simboli, libro sonoro, libro multisensoriale, libro d’arte…)

valorizzando l’aspetto della costruzione artigianale del libro, valorizzando la sua forma come oggetto capace di incuriosire e facilitare la fruizione ma anche l’estetica come valorizzazione del contenuto.

 

Vi aspettiamo NUMEROSI!!!

Il gruppo dei volontari di un Prato di libri