LA GOCCIA di Stefano Bordiglioni • grazie a Publiacqua

Sono scesa dalla mia nuvola 

In un giorno di pioggia. 

Ero un’acqua piccola piccola,

una trasparente goccia.

Lo ammetto, ero un po’ spaventata, 

ma in fondo in fondo,

ero anche felice, e curiosa 

di vedere il mondo.

Rimbalzai su un tetto, picchiai sui vetri, 

scivolai sui muri e finii in strada.

Giocai in una pozzanghera col bambino

che viveva proprio dentro quella casa.

L’avventura del mio viaggio nel mondo

era stata fin lì divertente, 

ma adesso ero scura e torbida 

e niente affatto trasparente.

Per fortuna un canale gentile 

mi condusse alla Publiacqua di Prato:

qui fui lavata e strigliata a dovere,

così bene che mi potevi anche bere.

E di nuovo pulita e trasparente, 

tornai quindi a farmi vedere

nelle strade e nelle case della gente, 

ora in una doccia, ora in un bicchiere.

E ora che conosco la strada, 

ora che il gioco l’ho imparato, 

quando divento torbida 

torno alla Publiacqua di Prato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...